Phone +39 329.4908364 | e-mail info@bikelivigno.com | MTB tours and guides in Livigno

Il mitico “Tracciolino”

Il mitico “Tracciolino”

Tempo: 4h – 6h            Difficoltà: tecnica S1-S3, condizione fisica 3

Dislivello: 1100 m (positivo)      1100 m (negativo)

Il Tracciolino è una delle opere di ingegneria più importanti della Valchiavenna, un percorso costruito negli anni ’30 di circa 10 km con ben 22 gallerie scavate nella roccia a strapiombo sulla bassa Valchiavenna e che collega due valli, la Val Codera e la Val dei Ratti. Ai due estremi si trovavano due dighe, una ancora oggi raggiungibile e l’altra no a causa dell’interruzione del percorso dovuto a una frana scesa negli anni ’80.

Fortunatamente, la parte più bella a livello paesaggistico è quella che si può percorrere, posta all’inizio della Val dei Ratti.

La nostra giornata bike comincia da Verceia dove, salendo per circa 6 km su una strada asfaltata, arriviamo a raggiungere quota 920 m per prendere il Tracciolino. Da qui, percorreremo questo bellissimo percorso con viste spettacolari sulla Valchiavenna e sui laghi di Novate Mezzola e di Como, in cui a tratti troveremo ancora i vecchi binari usati dagli operai per spostarsi. Un susseguirsi di valli e insenature, collegate da gallerie illuminate: non perdete tempo all’interno perchè la luce è alimentata da un timer e rischierete di rimanere al buio a metà galleria! Raggiunto l’abitato di Cola, torneremo indietro dallo stesso versante e, raggiunta la diga della “Moledana” posta all’estremo della Val dei Ratti, saliremo a Frasnedo raggiungendo il bellissimo rifugio posto nel centro dell’abitato per poter gustare un ottimo pranzo! La discesa che ci riporterà a Verceia sarà la ciliegina sulla torta di una gran giornata di riding!